Elezioni, iniziata la guerra degli assessorati

Gli assessorati sono importanti, per questo giornaletti e giornaloni hanno iniziato la guerra per piazzare i propri favoriti. Più di molti altri posti, perché chi controlla quelli ‘pesanti’ può puntare molto in alto: Regione Lombardia ha un bilancio di poco meno di 30 miliardi di euro. La gran parte è concentrata sulle spese per la Sanità, sancendo così il ruolo di vicepresidente reale per chi ricopre la carica di assessore alla Sanità. Il vicepresidente ufficiale non ha un peso reale, almeno di solito: serve più che altro a bilanciare il gioco di pesi e contrappesi tra le varie componenti della coalizione vittoriosa. I rumors dicono che Giulio Gallera è pronto al bis: dovrebbe tornare alla Sanità, ma qualcuno suggerisce che preferirebbe un altro ruolo, ma ci torneremo.

Per adesso il Corriere ha attaccato Silvia Sardone, record woman di Forza Italia: nessuno si aspettava che arrivasse a poche centinaia di voti da Giulio Gallera, il più votato in assoluto a questo giro. Essendo lanciata verso un assessorato (Formazione e Lavoro) con poco budget, ma con il tesoro dei corsi di formazione (da sempre bacino di voti immenso a livello regionale) si è fatta molti nemici. E qualcuno con dei buoni amici al Corriere della Sera. Via Solferino ha tirato fuori uno dei più clamorosi scivoloni della bionda terribile di Forza Italia: quando era alla guida di Afol, azienda proprio di formazione e lavoro, fu accusata di aver causato un danno erariale alla società. I procedimenti civili e penali hanno stabilito che lei era estranea alle responsabilità della vicenda, per questo Sardone ostenta serenità: il procedimento è tornato al disonore delle cronache per un provvedimento della Corte dei Conti che ha chiesto alla bionda terribile di produrre la documentazione relativa alla vicenda. “Un atto dovuto” ha commentato lei. La palla poi non è stata raccolta da altre testate, ma ha segnato la corsa agli assessorati. Qualche nemico interno ha passato la velina, ora bisognerà vedere se l’attacco sarà servito. E se sarà l’ultimo, la guerra degli assessorati è appena incominciata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...